Perchè Azzeccagarbugli

Quando da studente universitario sognavo il lavoro che avrei fatto dopo la laurea, mi immaginavo preso tra schizzi su carta, presentazione dei progetti, dibattiti sulla convenienza o meno di certe soluzioni architettoniche, distributive, progettuali.
Insomma pensavo che avrei fatto il “progettista”. L’Architetto nel senso più proprio del termine.

Invece, per un buon 80% della mia attività lavorativa, mi trovo a districarmi tra norme e vincoli legislativi. A trovare “l’appiglio” normativo, il modo di “fare” in una ragnatela che, di base, sembra tessuta per impedirci di fare.

Diciamo che questo paese, mio malgrado, mi ha trasformato in un Azzeccagarbugli.
Certo che dovendo esserlo, ho cercato di diventare un buon Azzeccagarbugli. Uno bravo!

Questa parte del Blog tratterà proprio di quelle questioni, a volte poco note, ma di cui è necessario tener conto quando si lavora in edilizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *